Sistema a “Telaio in legno ” (Frame)

La costruzione di un edificio a “telaio in legno”, o usando un termine anglosassone “Platform Frame”, è la forma più diffusa sia in Italia che all’estero, si adatta alle costruzioni non troppo elevate (da uno a tre piani di solito) e non richiede grandi quantità di legno cosa che incide positivamente sul costo finale.

Si tratta di un sistema che prevede la realizzazione della struttura mediante un impianto a traliccio basato su travi in legno, i vuoti vengono riempiti con l’isolante ed il tutto chiuso con pannelli a scaglie orientate meglio conosciuti come OSB.

Si può realizzare in due modi:

  • portando in cantiere le pareti prefabbricate e complete di isolamento ed altre finiture (Platform Frame).
  • oppure realizzando il telaio direttamente sul posto (Baloon Frame).

 

Nel primo caso si tratta di vera e propria prefabbricazione e consiste nel preparare in stabilimento le pareti già prefinite, compreso impianto elettrico che viene già parzialmente posato (guaine per il passaggio dei cavi elettrici, scatole per i gruppi interruttori) e serramenti (finestre e porte finestre) già correttamente sigillati sul perimetro.

Inoltre eseguendo la maggior parte delle lavorazioni in azienda si abbattono i costi di manodopera ed i tempi di esecuzione in cantiere riducendo al minimo i ritardi dovuti alle piogge o alle nevicate.

 

330

Parete completa di serramenti

foto-06-05-15-13-53-49

Scatole dell’Impianto Elettrico già inserite in stabilimento

Il secondo invece si adatta molto bene nei casi di AutoCostruzione e per i luoghi difficilmente accessibili con mezzi per il trasporto degli ingombranti pannelli prefabbricati e consente comunque di raggiungere lo stesso livello di qualità.

Per contro richiede una preparazione che comporta una lunga lavorazione in cantiere oltre a maggiori difficoltà tecniche, inoltre non si può passare alla posa dell’isolamento fino a ché la struttura non è “coperta” con il tetto completo di gronde e discese per deviare l’acqua piovana.

 

 

2d41-33pnjiy1a0kn-gvuz2

La struttura viene portata “a Tetto” e dopo s’inizia a posare l’isolamento

platform

Realizzazione dei pannelli in cantiere


Ecco la stratigrafia tipica di una parete a Telaio in Legno:

1.   pannelli interni GessoFibra,

2.  vano tecnico per l’alloggio degli impianti con isolante,

3.  telo “Freno al Vapore”,

4.  intelaiatura portante in legno con isolamento interposto,

5.  pannello in OSB,

6. telo  “Membrana traspirante “,

7.  cappotto esterno,

8. rasatura in tonachino silossanico.

parete-a-telaio
I solai orizzontali e la copertura inclinata si possono realizzare sia con travi e impalcato sia con dei pannelli di X-Lam che possono essere lasciati a vista oppure fasciati con pannelli in cartongesso meno (costoso del GessoFibra).

 

foto-08-05-15-14-39-44

Solaio realizzato con travi in legno massiccio e impalcato in OSB

2016-11-16-15-26-36

Solaio in X-Lam e tetto in realizzato con travi in legno massiccio e impalcato

Seguici sui social:

I commenti sono chiusi.