Attacco a Terra nelle costruzioni in Legno con Marciapiede Drenante

 Quando si sceglie un edifico in legno le possibilità progettuali si ampliano e si possono abbandonare gli schemi delle costruzioni tradizionali  anzi…  le esigenze di una struttura più leggera ma anche più delicata impongono di ripensare il modo di costruire.

Nelle costruzioni in legno  la priorità è proteggere le strutture adeguatamente dall’umidità!

Il problema principale da risolvere è costituito dall’Attacco a Terra ovvero il punto in cui le Pareti verticali appoggiano a a terra per scaricare le sollecitazioni sulla fondazione, generalmente, in cemento armato. 

Molte sono le soluzioni che sono state applicate e molti di più gli errori che hanno portato a danni spesso irrecuperabili alla costruzione. 

Qui presentiamo il metodo da Noi ideato e che da anni si dimostra efficace sia per la soluzione del ponte termico sia per la protezione dall’umidità di risalita:

L’appoggio su fondazione con marciapiede drenante. 

Si tratta di un modo semplice da realizzare che consente di poter realizzare un solido marciapiede con finitura elegante ed a basso costo. 

Si realizza la platea in C.A. sul fondo bonificato con ghiaia naturale oppure graniglia di vetro cellulare a seconda se si voglia avere la platea calda all’interno dell’involucro riscaldato da utilizzare come volano termico oppure fredda da isolare in questo secondo caso all’estradosso con uno strato di XPS.

Allo stesso livello di estradosso si getta il marciapiede staccato di 40 cm. sul perimetro della casa (con  dei rientri solo in prossimità delle soglie di ingressi di porte o portefinestra) posato su un letto di ghiaia drenato da un tubo micro-forato che incanala l’eventuale acqua piovana che potrebbe infiltrarsi in caso di pioggia con vento nella spazio di drenaggio. 

La platea sottostante all’abitazione riscaldata sarà impermeabilizzata con una guaina al poliestere che poi sarà sigillata con il freno al vapore, tramite un nastro butilico per garantire la tenuta all’aria, mentre la superficie superiore del marciapiede viene rifinita immediatamente dopo il getto con la posa di stampi in silicone sul cemento fresco per dare sagomature a scelta (simil pietra, simil porfido, etc.) a cui segue un ciclo di trattamenti per l’indurimento e la protezione della superficie calpestabile. In questo modo si ottiene una finitura calpestabile a basso costo e durata praticamente infinita.

Dopo la posa della parete esterna del fabbricato (XLAM o Telaio) si potrà incollare la zoccolatura del capotto esterno in XPS scendendo fino sotto il livello del camminamento esterno e andando a correggere il ponte termico in maniera molto più efficace. 

 Le foto si riferiscono a Villa Eleonora realizzata in struttura a Telaio Prefabbricato e certificata CasaClima A nel 2106

loading slideshow...

  • Particolare esecutivo attacco a Terra

  • Verifica Isoterme - THERM

  • Verifica Temperatura - THERM

  • Verifica Ponte Termico - IRIS

  • Armatura e getto

  • Cemento armato

  • Struttura grezza

  • Riempimento spazio drenante con ciottoli

  • Finitura cemento stampato

  • Opera finita

  • Particolare accesso porta finestra

 

Seguici sui social:

Commenti chiusi